Agriges per il mais

Il 2018 è stato una delle annate peggiori degli ultimi anni per il mais. Si sono registrati cali produttivi tra il 25-30%, con punte negative in cui le rese sono addirittura dimezzate. Le scarse produzioni sono state poi caratterizzate dalla presenza di micotossine: pericolo sempre reale quando si raggiungono temperature estreme e la pianta soffre di stress idrico.

Nel panorama di cambiamenti climatici che sta interessando il nostro pianeta e sconvolgendo le agricolture locali, cui si sommano le sempre più stringenti necessità del mercato, gli agricoltori devono riuscire ad ottimizzare le risorse e massimizzare produzioni e qualità, ottimizzando i costi.